Copertina del podcast

Non si può dire tutto

  • 5. Due anni dopo

    10 MAR 2024 · Tamba, Yannick, Bojang e Glory, a due anni di distanza dalla prima intervista, sono usciti dal circuito dell’accoglienza e ci raccontano come stanno e cosa stanno facendo. Abbiamo pensato di alternare le loro voci con quelle di alcuni professionisti che si occupano da tempo di temi quali l’immigrazione e l’accoglienza, per avere una visione d’insieme che renda conto della complessità della questione. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 40 min. 21 sec.
  • 4. Glory | Devo iniziare la mia vita

    3 MAR 2024 · Glory è nata in Nigeria nel 1991 ed è arrivata in Italia nel 2008. La sua famiglia viveva coltivando la terra. Dopo il trasferimento in città, a 16 anni, viene adescata da una rete di trafficanti di esseri umani con la promessa di un lavoro in Francia. Ingannata, sottoposta a riti vudu e portata in Italia con un barcone, è costretta a prostituirsi per 7 lunghi anni. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 30 min. 29 sec.
  • 3. Bojang | Sono il milanese

    25 FEB 2024 · Bojang è nato in Gambia nel 1999 ed è arrivato in Italia nel 2017. In un villaggio vicino a Banjul quando rimane orfano viene adottato dal nonno. È musulmano e il suo miglior amico è cristiano. Quando il nonno lo scopre lo chiude in una stanza e gli dice che dovrà essere giustiziato perché ha infranto la legge islamica. Con l’aiuto di una zia e del suo amico riesce a fuggire. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 27 min. 41 sec.
  • 2.Yannick | Ho ricominciato a ridere

    18 FEB 2024 · Yannick è nato in Camerun nel 1990 ed è arrivato in Italia nel 2017. In Camerun aveva una moglie, un figlio piccolo e lavorava in un supermercato. Durante una manifestazione contro il governo molti suoi compagni vengono arrestati o uccisi. Lui rischia di fare la stessa fine, ha paura e senza confidarsi con nessuno, nemmeno con la sua famiglia, decide di lasciare il paese. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 28 min. 16 sec.
  • 1.Tamba | Ho bevuto tanta acqua

    11 FEB 2024 · Tamba è nato in Mali nel 2000 ed è arrivato in Italia nel 2017. All’età di 15 anni perde entrambi i genitori in un attentato nel corso della guerra civile che devasta il paese. Quando assiste all’omicidio di suo fratello maggiore da parte di una banda di teppisti locali rimane completamente da solo. È impaurito e non ha altra possibilità che la fuga. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 25 min. 54 sec.
  • Trailer

    25 GEN 2024 · Poiché a volte Non si può dire tutto, abbiamo lasciato ai nostri protagonisti la libertà di decidere che cosa raccontare, che cosa rievocare, anche dolorosamente; e che cosa omettere, lasciar cadere nell’oblio, nella speranza di riuscire anche a dimenticarlo, prima o poi. Il risultato sono quattro storie di persone che ce l’hanno fatta, che lentamente hanno ricominciato a vivere e che stanno provando a realizzare la loro aspirazione ad una vita migliore, ad una vita possibile. E poi una quinta, che riallaccia i fili due anni dopo. NON SI PUÒ DIRE TUTTO di Lorenzo Tomai Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick Realizzazione di https://mondadoristudios.it A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli Progetto grafico di Francesco Poroli
    Ascoltato 55 sec.

Non si può dire tutto racconta quattro storie di persone che ce l’hanno fatta, che lentamente hanno ricominciato a vivere, che faticosamente stanno provando a realizzare la loro aspirazione ad...

mostra di più
Non si può dire tutto racconta quattro storie di persone che ce l’hanno fatta, che lentamente hanno ricominciato a vivere, che faticosamente stanno provando a realizzare la loro aspirazione ad una vita migliore, ad una vita possibile.

All’inizio questo podcast avrebbe dovuto intitolarsi Storie, Persone. L'ntento era raccontare le vicende, spesso drammatiche, ma a lieto fine, di persone che arrivano in Italia fuggendo dalla guerra, dalle persecuzioni politiche, dalla fame o dalle conseguenze dei cambiamenti climatici. E più in particolare, facendole rievocare da coloro che le avevano vissute in prima persona.

Poi è arrivata la prima intervista con Tamba, un ragazzo fuggito dal Mali. Parlava spedito, anche se ogni tanto, quasi stupito, interrompeva la sua narrazione: “Quante cose, non si può dire tutto!”. Abbiamo capito che aveva ragione lui.

È impossibile raccontare tutto. La vita nel paese d’origine, la decisione, quasi mai libera, di abbandonarlo, l’epopea, sempre terribile, di un viaggio complicato e infinito, l’arrivo in un paese straniero, le difficoltà legate all’ottenimento dei documenti, il faticoso percorso verso una nuova autonomia.

E poiché Non si può dire tutto, abbiamo lasciato ai nostri protagonisti la libertà di decidere che cosa raccontare, che cosa rievocare, anche dolorosamente; e che cosa omettere, lasciar cadere nell’oblio, nella speranza di riuscire anche a dimenticarlo, prima o poi.

NON SI PUÒ DIRE TUTTO
di Lorenzo Tomai
Un podcast raccontato da Bojang, Glory, Tamba, Yannick
con la partecipazione di Maurizio Ambrosini, Marco Mazzetti, Sarah Nocita.

Realizzazione di MONDADORI STUDIOS
A cura di Miriam Spinnato, Michele Dalai, Danilo Di Termini
Coordinamento e comunicazione di Elena Marinelli
Progetto grafico di Francesco Poroli

Lorenzo Tomai è laureato in filosofia e lavora dal 1999 per la Cooperativa Sociale Comunità Progetto, dove coordina i progetti di accoglienza rivolti a minori stranieri non accompagnati, richiedenti asilo e rifugiati (Progetti Sprar/Siproimi/Sai). Ha collaborato con diverse realtà del terzo settore, tra cui Fondazione Ismu, Fondazione Laureus, Associazione ASSPI e ASD PlayMore!, realtà nella quale coordina dal 2015 PlayMore! United, un progetto di integrazione attraverso lo sport rivolto agli ospiti dei centri di accoglienza.
Ha pubblicato alcuni articoli su riviste di settore quali Animazione Sociale e Prospettive Sociali e Sanitarie e un articolo del libro “Rifugiati nella rete”, Franco Angeli 2020.
mostra meno
Contatti
Informazioni

Sembra che non tu non abbia alcun episodio attivo

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Corrente

Copertina del podcast

Sembra che non ci sia nessun episodio nella tua coda

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Successivo

Copertina dell'episodio Copertina dell'episodio

Che silenzio che c’è...

È tempo di scoprire nuovi episodi!

Scopri
La tua Libreria
Cerca