• Nei Paesi Bassi iniziano le elezioni europee

    6 GIU 2024 · Gli olandesi sono i primi elettori europei a votare oggi per il nuovo Parlamento continentale. E da stasera nei Paesi Bassi saranno resi noti i primi exit poll. Domani si voterà in Irlanda e apriranno i seggi in Repubblica Ceca (unico stato con l’Italia in cui il voto sarà su due giorni); sabato tocca a Lettonia, Malta e Slovacchia (e dal pomeriggio all’Italia). Tutti gli altri Stati membri voteranno domenica 9 giugno e solo alla chiusura dei seggi inizierà in contemporanea lo spoglio in tutta l’Unione europea.
    3 min. 7 sec.
  • L’esilio di AfD durerà meno del previsto

    5 GIU 2024 · La decisione di espellere Alternative für Deutschland dal gruppo di ultradestra di Identità e Democrazia, sull’onda dell’indignazione dell’opinione pubblica europea, potrebbe essere solo temporanea. O meglio, difficilmente i tedeschi di AfD resteranno senza alleati o esiliati tra i non iscritti al Parlamento europeo. Questo perché, nonostante il calo dei consensi di questo ultimo mese (sono passati dal 20 al 15 per cento), la pattuglia parlamentare sarà comunque corposa e attorno alle quindici unità.
    2 min. 44 sec.
  • Il veto di Orbán blocca il partito romeno Aur

    4 GIU 2024 · È il secondo partito nei sondaggi in Romania, ma è diviso tradizionalmente dal partito ungherese di Orbán e questo è uno dei motivi per cui non ci sarà un gruppone sovranista alle elezioni europee
    2 min. 47 sec.
  • I socialisti francesi sono tornati (o quasi)

    3 GIU 2024 · Immediatamente alle spalle del partito presidenziale c’è la lista composta dal Partito socialista e da Place Publique il movimento lanciato dall’eurodeputato Raphael Glucksmann che sembra essere l’uomo giusto per il rilancio di una forza politica che in questi anni di macronismo era completamente scomparsa dalla scena politica francese.Il 44enne capolista guida il riscatto dei socialisti: infatti dopo il misero 6% ottenuto alle Europee del 2019, oggi la lista elettorale sarebbe ad un’incollatura dai macronisti, al 14,5% e potrebbe ottenere dalle urne una pattuglia consistente per Strasburgo (di almeno 13 deputati).
    4 min.
  • La Lettonia vuole ancora Dombrovskis

    2 GIU 2024 · Se dovessimo immaginare di indicare alcune figure che a buon diritto fanno parte della classe politica europea, allora tra loro ci sarebbe il lèttone Valdis Dombrovskis. Per lui sembra quasi scontata la riconferma e si profila quindi un terzo mandato nell’esecutivo europeo. Le ragioni sono semplici quanto solide: è uno dei leader del partito al potere in Lettonia Vienotiba (Unità), che esprime anche l’attuale primo ministro, Evika Silina; senza dimenticare che l’area di riferimento è il Partito popolare europeo.
    4 min.
  • Ucraina e ombre russe sul voto in Danimarca

    1 GIU 2024 · La Danimarca ha fatto parlare poco di sé nel corso di questa campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo. Va anche detto che le due donne forti della politica danese hanno perso un po’ di smalto negli ultimi tempi: la premier socialdemocratica Mette Frederiksen è stata definitivamente superata dall’olandese Mark Rutte per la successione a Jens Stoltenberg alla guida della Nato. Per quanto riguarda, invece, Margrethe Vestager, attuale commissaria europea per la concorrenza, sembra essere molto sotto traccia dopo che è stata indicata a lungo per tutti i top job europei. La Frederiksen fa notizia per la sua linea dura sulla guerra in Ucraina e sul sostegno a Kiev
    4 min.
  • 4 min.
  • 4 min.
  • In Slovenia maggioranza a rischio alle Europee

    29 MAG 2024 · In Slovenia l’attuale maggioranza rischia di perdere malamente le elezioni europee. L’esecutivo a Lubjiana, dal primo giugno 2022, è guidato da Robert Golob, un ingegnere elettronico che si è trovato alla guida del Gibanje Svoboda (Movimento Libertà) e che un po’ a sorpresa ha battuto Janez Jansa, premier uscente e leader del Partito democratico sloveno (Sds). Il nome della forza politica non deve trarre in inganno, visto che pur essendo nel Ppe, ha posizioni marcatamente di destra e lo ha dimostrato in particolare negli ultimi due anni alla guida del governo tra il 2020 e il 2022.
    4 min.
  • 3 min. 17 sec.

Pillole quotidiane di politica europea per raccontare le elezioni per l‘Europarlamento. In vista delle https://www.giornaledibrescia.it/elezioni/europee-2024 riparte oggi l’appuntamento quotidiano con «La Tribuna», il podcast con uno sguardo a ciò che...

mostra di più
Pillole quotidiane di politica europea per raccontare le elezioni per l‘Europarlamento.

In vista delle elezioni europee riparte oggi l’appuntamento quotidiano con «La Tribuna», il podcast con uno sguardo a ciò che accade fuori dall’Italia nella corsa all’Europarlamento. Grazie a una sperimentazione della redazione del Giornale di Brescia con l’intelligenza artificiale, la rubrica è disponibile ogni giorno anche in formato audio.
mostra meno
Informazioni
Autore Giornale di Brescia
Categorie Politica
Sito -
Email -

Sembra che non tu non abbia alcun episodio attivo

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Corrente

Sembra che non ci sia nessun episodio nella tua coda

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Successivo

Copertina dell'episodio Copertina dell'episodio

Che silenzio che c’è...

È tempo di scoprire nuovi episodi!

Scopri
La tua Libreria
Cerca