• Per sogni e per chimere

    24 MAG 2018 · A 160 dalla nascita di Giacomo Puccini la Fondazione Centro Studi Ragghianti di Lucca esplora il panorama artistico che si conclude con la morte del grande maestro nel 1924. Lo scopo è indagare le correnti, il contesto e e le immagini che hanno fatto parte dell'immaginario di Puccini e che, immaginiamo, l'abbiano anche influenzato nella scelta della messa in scena delle sue opere. Ne parla il curatore e direttore della Fondazione Centro Studi sull'Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti, Paolo Bolpagni.
    11 min. 30 sec.
  • David Chipperfield Architects Works 2018

    22 MAG 2018 · La Basilica Palladiana di Vicenza, simbolo di una stagione architettonica rimasta iconica nella storia del Paese, entra in dialogo con l'architettura del contemporaneo David Chipperfield. In mostra si è scelto di portare, più che delle opere, una modalità di lavoro con cui i vari studi del grande architetto sparsi per il mondo, creano e sviluppano nuove idee. Molti progetti realizzati o in corso di realizzazione compongono il percorso di cui parla Lorenzo Marchetto, responsabile organizzativo della mostra.
    6 min. 21 sec.
  • Il terzo giorno

    20 MAG 2018 · Il terzo giorno parla della vita, della natura e del sistema Terra in un percorso espositivo che si evolve su due piani; il primo è narrativo e conduce dalla comparsa della vita fino all’era contemporanea, in cui vediamo estinguersi specie animali e vegetali o grandi disastri di ordine bellico. Il piano estetico si sviluppa invece a partire dalle avanguardie degli anni ‘70 durante i quali, in particolare l’arte povera, ha reintrodotto l’interesse per la natura nell’azione artistica, per arrivare al XXI secolo del linguaggio grottesco e caricaturale volto a una forte critica sociale e politica del mondo in cui viviamo. La mostra ha un impatto reale sull’ambiente, perché il 50% degli incassi andrà a sostenere il progetto Km Verde del comune di Parma, ovvero la piantumazione lungo l’autostrada per ridurre l’inquinamento provocato dai gas di scarico. Ne parla il curatore Didi Bozzini.
    9 min. 11 sec.
  • Aron Demetz - Autarchia

    15 MAG 2018 · L'arte contemporanea dialoga con l'antichità in un percorso che accosta le opere dell'artista altoatesino Aron Demetz con le opere del Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Autarchia è il titolo della mostra e fa riferimento allo stato dell'artista che persegue soltanto la sua necessità di ricerca di armonia e felicità. In questo percorso il materiale fa da maestro e conduce l'artista, attraverso le proprie caratteristiche specifiche, verso lo svelamento delle proprie potenzialità. Ne parliamo con l'artista Aron Demetz.
    7 min. 36 sec.
  • Trovare la forza di guardare

    14 MAG 2018 · Alla fondazione Merz di Torino è stata allestita la prima grande mostra in uno spazio museale italiano dedicata all'artista Fatma Bucak il cui titolo è So as to find the strength to see, un percorso pensato appositamente per gli spazi della fondazione che comprende fotografie, installazioni sonore e video, elementi scultorei e performativi. L'esposizione è il risultato di una coproduzione di due istituzioni: la Fondazione Merz e la fondazione Sardi per l'Arte di Torino e la curatela è di Maria Centonze e Lisa Parola, che ci racconta il percorso in mostra dell'artista
    9 min.
  • Le bambine salvate

    8 MAG 2018 · Le bambine salvate sono quelle scampate all'infanticidio che, ancora in troppi casi, avviene a pochi giorni dalla nascita di una figlia femmina. Le circostanze economiche e culturali delle zone rurali dell'India mantengono ancora un'aura di superstizione nei confronti delle nascite femminili; un usanza, avversata dal governo ma che ancora sussiste, è quella di vedere le figlie allontanarsi da casa per il matrimonio e di dover pagare una dote alla famiglia del marito. Terre del Hommes circa venti anni fa ha lanciato un progetto per contrastare questo fenomeno e dal 1998 le bambine salvate sono 1558. Alcune negli scatti di Stefano Stranges in mostra presso la Galleria Febo e Dafne di Torino.
    8 min. 7 sec.
  • Viaggio in Italia

    4 MAG 2018 · Il percorso è un viaggio in Italia da Sud a Nord, attraverso le esperienze dei primi decenni dell'800 intorno a Napoli, alla scuola di Posillipo e alla cosiddetta scuola dei Portici, attraverso la figura di De Nittis che proprio da Napoli si trasferirà prima a Firenze e poi a Parigi. C'è poi l'esperienza toscana dei pittori macchiaioli che intorno al 1861 conduce verso la pittura che poi verrà declinata in maniera diversa attraverso l'esperienza della scuola lombarda e della scuola ligure. C'è Antonio Fontanesi, un maestro a cui viene dedicata una sala in quanto apripista della nuova concezione di paesaggi di stati d'animo, paesaggi dell'anima, che troverà in Segantini, quindi risalendo verso nord Italia alla fine del secolo, uno dei suoi interpreti più coinvolgenti. Si arriva all'ultima sezione della mostra per veder interpretato il paesaggio come simbolo con i paesaggi simbolisti e divisionisti di Previati, Pellizza da Volpedo e Angelo Morbelli. Ne parla la curatrice Alessandra Tiddia.
    7 min. 42 sec.
  • Con dolce forza

    4 MAG 2018 · Con un titolo che richiama il linguaggio musicale, ha aperto la mostra composta dalle storie di alcune donne e del loro legame con la musica. Un percorso nato come una delle collaborazioni che il museo degli Uffizi già da tempo ha avviato con il territorio, in questo caso con il comune di Bagno a Ripoli. Si tratta di rapporti che permettono, da un lato, di portare i capolavori degli Uffizi all'esterno e quindi aiutare il territorio ad approfittare della luce che proviene dai capolavori del museo, e allo stesso tempo si tratta di un'occasione per il museo di approfondire, con una prospettiva diversa, alcune delle opere che non godono di grande visibilità. Il direttore Eike Schmidt ha scelto il tema del rapporto delle donne con la musica tra il '500 e il '600 e la curatrice della mostra, allestita all'Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, è Laura Donati.
    8 min. 9 sec.
  • 4 min. 33 sec.
  • Harmony with nature

    19 APR 2018 · Nel contesto del Fuori Salone 2018, l'Oriente, in particolare le città di Pechino e Tokio, sono state invitate a presentare l'esposizione tematica World Design Week Asia in Milan. La prima sezione, dedicata a Pechino, si chiama Harmony with Nature e come indica il titolo, si concentra sulla possibilità di vivere e definire gli spazi in cui viviamo in modo armonioso rispetto all'ambiente naturale che ci circonda. È una reinterpretazione del design che vuole ricercare una particolare risonanza tra elementi e ambiente, tra interno ed esterno. In questo percorso la creatività dell'artista pensa all'uomo nel rispetto della natura. Ce ne parla Stefano de Angelis, dello studio che si occupa della comunicazione di questo evento.
    7 min. 27 sec.
Ricerche e conversazioni di arte e di parte
Informazioni
Autore RBE - Radio & Tv
Categorie Cultura e società
Sito -
Email -

Sembra che non tu non abbia alcun episodio attivo

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Corrente

Sembra che non ci sia nessun episodio nella tua coda

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Successivo

Copertina dell'episodio Copertina dell'episodio

Che silenzio che c’è...

È tempo di scoprire nuovi episodi!

Scopri
La tua Libreria
Cerca