Umani vs IA generativa: la battaglia per il futuro della creatività

Umani vs IA generativa: la battaglia per il futuro della creatività
5 gen 2024 · 23 min. 9 sec.

Dietro ogni grande intelligenza artificiale generativa c’è il talento di milioni di persone in carne ed ossa, il lavoro di illustratori, fumettisti, musicisti, architetti, scrittori, game designer, giornalisti e creativi...

mostra di più
Dietro ogni grande intelligenza artificiale generativa c’è il talento di milioni di persone in carne ed ossa, il lavoro di illustratori, fumettisti, musicisti, architetti, scrittori, game designer, giornalisti e creativi di ogni genere.

Sistemi di IA come Dall-e, Midjourney, Stable Diffusion, e poi ora anche GPT-4 o Gemini sono oggi capaci di creare testi e immagini da una semplice descrizione testuale - o prompt - perché sono stati addestrati utilizzando milioni di opere che l’umanità ha prodotto nei secoli.

Sulla carta, potrebbe (e dovrebbe) essere uno splendido esempio di alleanza tra esseri umani e macchine, dove l’IA generativa trae forza dalla nostra creatività per poi mettersi al suo servizio, moltiplicandola.

Invece no.

Invece sta accadendo esattamente il contrario: il training delle principali IA generative è stato fatto su milioni di immagini coperte da copyright, foto private e altro materiale sensibile senza alcun consenso da parte dei legittimi proprietari. Le intelligenze artificiali così addestrate vengono utilizzate per offrire servizi che fanno diretta concorrenza agli umani copiandone lo stile e le idee, per generare contenuti magari di qualità inferiore (almeno per ora), ma ad una velocità e in quantità ineguagliabili.

Così non stupisce se, insieme ai contenuti prodotti con le IA generative, nel 2023 si sono moltiplicate anche le cause per violazione dei diritti d’autore intentate contro le tech company come OpenAI e Stability AI da artisti, scrittori, da agenzie fotografiche e persino da una grande testata giornalistica come il New York Times.

In questo nuovo approfondimento de “La Fabbrica della Realtà”, il podcast di ANSA dedicato ai temi dell'Intelligenza artificiale, Alessio Jacona racconta cosa si cela dietro le prime battaglie di una guerra che è solo all’inizio, ma dalle cui sorti dipende che tipo di umanità potremmo diventare: aumentata oppure sostituita dall’intelligenza artificiale.

Intervengono:

- Lorenzo Ceccotti, in arte LRNZ, artista visuale e fumettista di fama internazionale, tra i principali promotori di EGAIR, la European Guild for Artificial Intelligence Regulation.
- Ernesto Belisario, avvocato esperto di diritto delle tecnologie e di innovazione nella Pubblica Amministrazione.

Le musiche di questa puntata: 1) Chris Zabriskie - CGI Snake; 2) Gianluca Sgalambro - Hundred millions dancing bats; 3) Gianluca Sgalambro - prayers; 4) Chris Zabriskie - The Life and Death of a Certain K. Zabriskie, Patriarch; 5) Kirk Osamayo - Going In; fonte FreeMusicArchive.org
mostra meno
Informazioni
Autore ANSA Voice
Sito -
Tag

Sembra che non tu non abbia alcun episodio attivo

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Corrente

Sembra che non ci sia nessun episodio nella tua coda

Sfoglia il catalogo di Spreaker per scoprire nuovi contenuti

Successivo

Copertina dell'episodio Copertina dell'episodio

Che silenzio che c’è...

È tempo di scoprire nuovi episodi!

Scopri
La tua Libreria
Cerca