00:00
04:57
La signora “Anna” (nome di fantasia) che un anno fa aveva chiesto il suicidio assistito, è morta il 28 novembre nella propria abitazione di Trieste. Per la prima volta la procedura è stata eseguita con l'assistenza completa del Servizio sanitario nazionale. Una questione molto delicata che approfondiamo con monsignor Marino Mosconi, Cancelliere arcivescovile
La signora “Anna” (nome di fantasia) che un anno fa aveva chiesto il suicidio assistito, è morta il 28 novembre nella propria abitazione di Trieste. Per la prima volta la procedura è stata eseguita con l'assistenza completa del Servizio sanitario nazionale. Una questione molto delicata che approfondiamo con monsignor Marino Mosconi, Cancelliere arcivescovile leggi di più leggi meno

4 mesi fa #assistito, #cure, #palliative, #suicidio